lunedì 27 luglio 2015

ANGOLI DI NEW YORK, dal blog di Piero Armenti ( www.ilmioviaggioanewyork.com)

RIAPRE LA LIBRERIA RIZZOLI. DIECI MOTIVI PER CUI SONO CONTENTO (ed io anche)
.




1) Se è pur vero che i libri possono essere comprati su Amazon, passeggiare tra i libri è una esperienza insostituibile. E come darti torto? Per me è la terapia contro tutte le paturnie
2) Perché è bello sapere che una libreria italiana continua a resistere anche a New York.
3) Perché qui comincia la storia tra Molly e Frank, tra Meryl Streep e Robert De Niro, nel film «Innamorarsi». Accidentalmente, scontrandosi, si cambiano i libri che avrebbero dovuto regalare ai rispettivi coniugi. I libri sono magia, chi ama leggere lo sa.
4) Il nuovo edificio è il St.James Building, progettato nel 1896 dall'architetto Bruce Price, quindi continua a mantenere un tocco classico. Gli interni sono favolosi, è come fare un tuffo nella cultura a 360 gradi.
5) Perché si trova nel quartiere NoMad, nei pressi di Eataly. Quindi in questa zona, dove c'è anche il Flatiron, si rinforza la presenza italiana. L'eccellenza italiana esiste, resiste. Che orgoglio!
6) Perché, al di là dei libri in italiano, c'è un assortimento, tra i migliori al mondo, di libri illustrati che difficilmente possono essere sostituiti dall'e-Book. E questo, secondo me, non ha davvero prezzo. Mi piace l'e book perché è comodo, si porta agilmente  in borsa, può contenere intere librerie, ma il pregio e il fascino di certi volumi, rari e preziosi, non si può certo riprodurre in pixel.
7) Niente bar all'interno: la struttura è composta da tre stanze - la Navata, il Lucernario e il Salone - di ispirazione italiana , con marmi in terra e immagini tromp-l'oeil.
8) Perché da quando è stata fondata nel 1964, è il terzo cambio di sede. E ogni volta non ha mai perso il prestigio. Anzi. Qualcuno ai vertici sa fare molto bene il proprio lavoro.
9) Perché io amo i libri, e quando apre una libreria, io sono felice. Ed è felice anche la città. E siamo felici anche noi, che siamo  al di qua dell'oceano.
10) Verrà aperta al pubblico il 27 luglio, e a pensare che quando chiuse un anno fa, molti pensavano che fosse una chiusura definitiva. Mai sottovalutare il potere della cultura e delle tradizioni. La libreria Rizzoli è un pezzo di storia, un orgoglio della cultura internazionale, un baluardo contro gli effetti negativi della tecnologia.

Indirizzo: 1133 Broadway, Manhattan.

0 commenti:

Posta un commento