Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2016

Shopping estivo - parte II

Domani sarà il mio ultimo giorno lavorativo. Dopo un periodo ininterrotto di otto mesi (gennaio - agosto)  mi riposerò tre settimane. Sfiancante e intensamente speso, questo tempo lavorativo è stato logorante - ma davvero - soprattutto psicologicamente. E poi si sa, la vita lavorativa di una donna non si esaurisce nelle otto ore di un ufficio, ma continua imperitura tra mille faccende domestiche e nel dedicare attenzione alla propria famiglia, di qualsiasi tipo essa sia. Queste sono le premesse per giustificare il fatto che mi sono buttata a capofitto nell'acquisto seriale di libri, sperando di avere - finalmente - molto tempo da dedicare al mio passatempo preferito. Nelle mie fantasie di donna allo stremo delle forze mentali vedo già davanti a me giornate di ozio quasi eterno, fatto di lunghi accozzamenti su scogli spruzzati  dalla salsedine e baciati dalla luce del sole (basta con i riflessi azzurrognoli dei  neon, non ne posso più!!!), oppure lungo il bordo di una  piscina imm…

Incipit: Praga Magica, di Angelo Maria Ripellino - Edizioni Einaudi

"Ancor oggi, ogni notte, alle cinque, Franz Kafka ritorna a via Celetná (Zeltnergasse) a casa sua, con bombetta, vestito di nero. Ancor oggi, ogni notte, Jaroslav Hasek, in qualche taverna, proclama ai compagni di gozzoviglia che il radicalismo è dannoso e che il sano progresso si può raggiungere solo nell’obbedienza. Praga vive ancora nel segno di questi due scrittori, che meglio di altri hanno espresso la sua condanna senza rimedio, e perciò il suo malessere, il suo malumore, i ripieghi della sua astuzia, la sua finzione, la sua ironia carceraria.
Ancor oggi, ogni notte, alle cinque, Vítézslav Nezval ritorna dall’afa dei bar, delle bettole alla propria mansarda nel quartiere di Troja, attraversando la Vltava con una zàttera. Ancor oggi, ogni notte, alle cinque, i massicci cavalli dei birrai escono dalle rimesse di Smíchov. Ogni notte, alle cinque, si destano i gotici busti della galleria di sovrani, architetti, arcivescovi nel triforio di San Vito. Ancor oggi due zoppicanti sold…

Coffee break

“Come fa un uomo ad affermare il suo potere su un altro uomo, Winston?”
Winston ci pensò un po’ su. “Facendolo soffrire” disse infine.
“Esattamente. Facendolo soffrire. L’obbedienza non basta. Se non soffre, come si fa a essere sicuri che egli non obbedisca alla sua volontà, anziché alla tua? Il potere consiste appunto nell’infliggere la sofferenza e la mortificazione. Il potere consiste nel fare a pezzi i cervelli degli uomini e nel ricomporli in nuove forme e combinazioni di nostro gradimento. Riesci a vedere, ora, quale tipo di mondo stiamo creando? Esso è proprio l’esatto opposto di quella stupida utopia edonistica immaginata dai riformatori del passato. Un mondo di paura, di tradimenti e di torture, un mondo di gente che calpesta e di gente che è calpestata, un mondo che diventerà non meno, ma più spietato, man mano che si perfezionerà. Il progresso, nel nostro mondo, vorrà dire soltanto il progresso della sofferenza. Le civiltà del passato pretendevano di essere fondate sull’am…

Incipit - Il morto di Maigret, di Georges Simenon

"Mi scusi signora...." Era riuscito ad interromperla, finalmente, dopo alcuni minuti buoni di pazienti tentativi. Lei mi sta dicendo che sua figlia la avvelena a poco a poco.... "E' la verità..." "Poco fa ha sostenuto con altrettanta sicurezza che suo genero fa in modo di passare vicino alla domenica nel corridoio per versre del veleno nel suo caffè o in una delle sue numerose tisane." "E' la verità..." "Eppure..." Maigret consultò, o finse di consultare, gli appunti presi durante il colloquio, che durava da più di un'ora "prima mi ha detto che sua figlia e suo genero si odiano..." "E' la pura verità, signor commissario". "E sono d'accordo per ucciderla?" "Ma no! E' questo il punto....tentano di avvelenarmi ognuno per conto suo, capisce...?" "E sua nipote Rita?" "Anche lei per conto suo..." Si era in febbraio. Era una giornata tiepida, soleggiata, con qualc…