sabato 17 settembre 2016

Coffee break


Ma scusa, provai a dirle, in cosa credi che consista il tradimento? Nell'andare a letto con qualcuno, o nella possibilità di distruggere, andandoci, la felicità di qualcun altro? Non è mai il fatto nudo e crudo, sono le conseguenze che avrebbe se si venisse a sapere: l'atto in sé è insignificante.

                                                                    ***

Era finita, tutto qui, e per certi versi si sentiva sollevata e svuotata, anche se cominciava a intravedere, come attraverso una nebbia, la morsa lacerante del rimpianto per ciò che aveva perduto, e a intuire vagamente che cosa la aspettasse. Si stava preparando per le tenebre.

                                                                     ***

La odiava. La odiava e stava male, peggio di prima, e mi dispiaceva moltissimo per lui, mi dispiaceva che tutti i suoi sentimenti per Stella fossero contaminati da questa immonda falsità. [...]
Era quasi riuscito a farmi credere che la odiava, ma alla fine aveva dovuto cambiar tattica. Guardando il povero essere spezzato che avevo davanti provai uno slancio di tenerezza: Edgar aveva bisogno di protezione e di aiuto, perché qualunque cosa Stella gli avesse dato, lui era troppo fragile per vivere senza.

Sfogliando "Follia", di Patrick McGrath

 

8 commenti:

  1. Ho preso questo libro in saldo tempo fa, ma devo ancora leggerlo, quindi ho apprezzato molto questo assaggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima volta che l'ho letto mi ha delusa, mai poi l'ho riletto recentemente e mi ha lasciata il segno. Questo libro è un viaggio nella psiche umana, terribile e affascinante al tempo stesso, che vale la pena compiere. Mi saprai dire!

      Elimina
  2. Eh Paola con me sfondi un portone aperto! Follia...ho la pelle d'oca leggendo i brani che hai scelto e ripensando all'amore folle...fantastico ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio così...un libro che ti stringe in una morsa e non ti lascia fino alla fine, bellissimo e dolente. Un amore malato e forte come l'acciaio. La prima volta l'ho letto troppo giovane, e non sono riuscita a capirlo. Ogni libro ha il suo tempo perfetto.

      Elimina
  3. Che belle frasi, Paola!! Ho visto a casa di mia suocera questo romanzo, ma non l'ho mai preso troppo in considerazione..mi sa che mi hai fatto cambiare idea!! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' molto particolare, però se sei nel periodo giusto per affrontare certe tematiche lo amerai davvero tanto. Ne sono sicura! Fammi sapere se deciderai di leggerlo...

      Elimina