martedì 6 dicembre 2016

Incipit: A sangue freddo, di Truman Capote



"Il villaggio di Holcomb si trova sulle alte pianure di grano del Kansas occidentale, una zona desolata che nel resto dello stato viene definita "laggiù". Un centinaio di chilometri a est del confine del Colorado, il paesaggio, con i suoi duri cieli azzurri e l'aria limpida e secca, ha un'atmosfera più da Far West che da Middel West. L'accento locale ha pungenti risonanze di prateria, una nasalità da bovari, e gli uomini, molti di loro, portano stretti pantaloni da cowboy,cappello a larghe tese e stivali con tacchi alti e punte aguzze. Il terreno è piatto e gli orizzonti paursoamente estesi; cavalli, mandrie di bestiame, un gruppo di silos bianchi che si elevano aggraziati come templi greci, sono visibili parecchio prima che il viaggitore li raggiunga.
Anche Holcomb può essere scorto da grandi distanze. Non che ci sia molto da vedere, solo un confuso agglomerato di costruzioni diviso al centro dai binari della Ferrovia Santa Fe, un borgo qualsiasi delimitato  a sud da un tratto del fiume Arkansas, a nord da un'autostrda, la Route 50, a est e a ovest da praterie e campi di grano. Dopo una pioggia, quando le nevi si sciolgono, le strade prive di nome, di ombra, di pavimentazione, passano dal polverone al fango"

2 commenti:

  1. Bellissimo romanzo, un pugno nello stomaco per vari motivi. Per me è stato difficile approcciarmi senza il velo della finzione, che è rimasto lì imperterrito ed è caduto solo quando, a fine libro, ho cercato su google le foto dei Klutter e dei loro assassini. Quelle vere, non quelle dei film. In quel momento l'intera forza del romanzo mi ha colpita allo stomaco. Un sacco di amare riflessioni, molte delle quali, purtroppo, ancora attuali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le nostre affinità letterarie mi sorprendono con piacere ogni volta! Io sto leggendo questo romanzo in un gruppo di lettura che seguo su facebook, ma lo volevo leggere da tempo. Amo la letteratura americana del dopoguerra (e non) e Capote ne è un esempio folgorante. Ha rivoluzionato tutto, la scrittura, lo stile, il concetto stesso di romanzo. Lo sto amando molto e concordo con te. Ieri sono andata a cercare le foto dei Clutter (anche io, quelle vere)...sembra che l'umanità non sia andata molto lontata da quel terribile giorno di tanti anni fa. Sembra di leggere un articolo dell'altro ieri.

      Elimina