Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2017

Recensione: La vedova Couderc, di Georges Simenon (gli Adelphi)

Georges Simenon  è stato un autore, oltre che geniale, anche estremamente  prolifico, talmente  prolifico che  prima di arrivare alla conlusione della sua "Opera Omnia" ho davanti a me ancora moltissime letture. Circostanza che considero una fortuna non da poco, perché è tra i miei autori preferiti ed ogni suo romanzo è fonte di puro piacere letterario, e di profonde riflessioni. Il mio pensiero ricorrente ogni volta che termino un suo romanzo è quello di aver appena letto "il miglior Simenon di sempre", ma puntalmente mi smentisco  la volta successiva. Sono inevitabilmente a corto di parole, è difficile esprimersi cercando di dire qualcosa che ancora non ho detto su questo scrittore: quando siamo di fronte alla perfezione non c'è bisogno di tanti giri e rigiri, basta leggere per rendirsi conto di quanto talentuoso sia. La sua bravura non risiede nella costruzione di storie articolate o di strutture narrative complesse, ma nell' apparente semplicità stilis…